Tutto quello che vuoi sapere nel mondo InsurTech

Bisogno di innovazione: a chiederlo sono gli intermediari

12-mag-2022 12.00.00 / by CREA Team

“Si è sempre fatto così e ha sempre funzionato, perché cambiare?” Questo è quello viene da pensare ai lavoratori di vecchia data, una specie di mantra che si ripetono quasi come ad autoconvincersi che l’innovazione non sia un processo necessario ma un capriccio delle nuove generazioni, eppure, messi di fronte a fatto compiuto, persino i più reticenti non possono negare il potere e il bisogno che l’uomo ha della tecnologia. 

GIOVEDI (58)

Abbiamo voluto condurre un semplice sondaggio per comprendere quali sono gli strumenti innovativi che gli intermediari apprezzano di più nel corso del processo di emissione, quali li agevolano nel guidare i loro clienti verso la scelta più giusta per loro. 

I partecipanti al sondaggio sono player del settore assicurativo: l’11% intermediari liberi professionisti, il 21% dipendenti di compagnie assicurative (tra settore contabilità, sales e consulenti intermediari) e il 3% in ruoli dirigenziali in compagnie del settore. Dai risultati risulta abbastanza chiara la direzione che gli strumenti digitali stanno prendendo e prenderanno negli ultimi anni, una direzione volta alla predominanza di tali strumenti rispetto ai canali tradizionali. 

Abbiamo chiesto ai partecipanti Qual è il servizio digitale che migliora maggiormente il lavoro di intermediazione? 

Il 33% ha affermato che il servizio più utile è avere a disposizione una documentazione digitale, risultato che trova conferma anche all’interno della nostra community in cui è estremamente apprezzato il fatto di avere la documentazione disponibile in piattaforma “all in one place” (set informativo, dip dip aggiuntivo, informativa precontrattuale, questionario salvato in pdf, certificato di polizza emessa, wording). Al secondo posto degli strumenti digitali più apprezzati dai partecipanti (32%) si posiziona la funzione di firma digitale. Infatti, inviare il preventivo al cliente per ottenere il certificato firmato online senza dover scaricare documenti, stampare, scannerizzare e inviarli alle compagnie, consente all’intermediario di risparmiare tempo e avere immediatezza. Proprio per questo motivo diventa una funzione non più accessoria ma quasi necessaria per svolgere al meglio il lavoro di intermediazione. 

Il 28% dei partecipanti invece afferma che le polizze tailor made sono la miglior funzione digitale che accompagna il loro lavoro. Sicuramente poter servire ai clienti finali un prodotto personalizzato è un vantaggio non da poco, che non solo offre innumerevoli vantaggi al contraente ma enfatizza la sua unicità aumentando di gran lunga la possibilità di fidelizzazione. Infine, solo il 7% dei partecipanti apprezza il pagamento digitale. Gli intermediari assicurativi, ancora oggi, preferiscono incassare i premi immediatamente. In base a quello che possiamo notare dagli intermediari che fanno parte della nostra community, anche i loro clienti restano scettici sulle modalità di pagamento online quando dovrebbero, al contrario essere rassicurati dall'intermediario stesso sulle potenzialità di questa funzione sicura, veloce e semplice.

Da quanto emerge sembra che il cambiamento sia una nota positiva, e che, seppur lentamente, i player del settore iniziano ad essere meno spaventati da esso e ad apprezzarlo. 

 

 

Tags: Insider, InsurTech, 2022, survey

CREA Team
CREA Team––>

CREA Semplifica il lavoro di tutti gli intermediari assicurativi dalla gestione del portafoglio clienti, alla personalizzazione delle garanzie, alla gestione amministrativa fino alla ricerca dei prodotti assicurativi più competitivi e sicuri per i tuoi assicurati. CREA offre una soluzione completa e pratica per gli intermediari professionali assicurativi che consente di ridurre i costi ed aumentare la produttività.