Tutto quello che vuoi sapere nel mondo InsurTech

La “Protezione” dati diventa un requisito necessario per lo sviluppo

11-mag-2021 12.00.00 / by CREA Team

Evoluzione non significa solamente offrire un servizio migliore ai consumatori, non significa solo migliorare l’estetica e le funzionalità del servizio ma significa soprattutto migliorare, pari passo, i sistemi di sicurezza che proteggono i dati sensibili dell’utente. 

NEWS (8)

La gestione dati evolve in un panorama tecnologico in cui il mondo assicurativo sta cercando di adattarsi, di ambientarsi e di creare un nuovo ecosistema che possa dare vita a nuove realtà lavorative. 

L’anno 2021, per molti motivi, primo tra questi la pandemia, è stato protagonista di una forte digitalizzazione in quasi tutti i settori lavorativi, non escludendo quello assicurativo. Se prima dell’anno corrente il sistema tecnologico era in costante ma lenta crescita, durante il 2021 ha “messo il turbo”, dando modo alle piattaforme Insurtech di diventare sempre più la regola piuttosto che l’eccezione. 

Per questo motivo il 2021 è stato definito l’anno del consolidamento della domanda di assicurazioni digitali per tre principali fattori:  

  1. Il definitivo avvento del cliente assicurativo digitale: ovvero il consumatore stesso è protagonista di un incremento d’acquisto regolare di servizi e prodotti online -, che a fine anno si attesta a rappresentare il 35% circa del target assicurativo, verso il 12% nel 2010 e l’81% atteso nel 2030 
  2. La crescita di nuovi Ecosistemi: nascono nuove realtà che si stanno pian piano consolidando e sviluppando, ad esempio la sharing economy, il food delivery e la mobilità urbana. Queste nuovi ecosistemi, esattamente come quelli più “classici” necessitano di piano assicurativi ad-hoc e chiedono quindi una nuova offerta di protezione 
  3. Lo sviluppo dell’Open Insurance: ci sono, ad oggi, moltissimi players in Italia che non nascono con l’obbiettivo di offrite servizi assicurativi, che distribuiscono o sono pronti a distribuire prodotti assicurativi digitalizzati che vengono integrati tramite API: non solo banche Digitali, ma soggetti intenzionati ad arricchire la propria offerta con un servizio assicurativo digitale, ovvero retailers, Utilities, Telcos ed Ecommerce players di vario genere. 

 

Quando parliamo di “nuova gestione dei dati del cliente” e del fatto che è necessario regolamentare e standardizzare il processo di gestione dei dati, parliamo soprattutto del terzo punto sopra elencato, estremamente coinvolto nel tema che si sta trattando. 

L’Open Insurance è stata definita come: “la capacità per un’offerta assicurativa di essere integrata da settori Industriali non assicurativi e non necessariamente finanziari, al fine di vendere prodotti di protezione in affiancamento ad un’offerta di prodotti e servizi terzi, anche grazie alla rapida adozione delle API” 

L’Open Insurance, sta cambiando la prospettiva del mondo assicurativo, non solo aprendo le porte ad altre realtà che nascono per erogare servizi di diverso genere ma anche e soprattutto per permettere alle compagnie assicurative di collaborare tra loro con estrema facilità, creando una “banca dati” del cliente che resta sempre a disposizione di qualsiasi player ne dovesse avere bisogno. Questo meccanismo permetterà al cliente di velocizzare il processo assicurativo, soprattutto quando prende la decisione di modificare la sua offerta a favore di una più vantaggiosa.  

Come si può facilmente immaginare questo tipo di realtà sarebbe utopica se non affiancata ad una protezione dati adeguata e conforme alle esigenze del consumatore. 

Risultano quindi alcuni importanti aspetti che necessitano di conformità e standardizzazione per permettere uno sviluppo ottimale del settore: 

  1. La Gestione dei dati, che preservi gli interessi del consumatore ma garantisca un livello di servizio evoluto nei suoi confronti.
  2. LaCustomerExperience, la Documentazione ed il processo di pagamentoche permettano fluidità e sincronia dell’acquisto, pur garantendo trasparenza sui soggetti regolati e non. 
  3. La titolarità dei clienti e ladisclosureagli stessi in modo da regolare gli equilibri della nuova catena distributiva. 

Gli inizi di un approccio che punti alla conformità nella gestione dati, sono stati evidenti con il Regolamento IVASS n. 38/2018 che mira infatti a disciplinare la gestione del dato come parte integrante del più ampio sistema di governo societario, del sistema dei controlli interni e della gestione del rischio. 

Purtroppo, il regolamento appena citato, pur essendo un ottimo punto di partenza, non è sufficiente a coprire la sicurezza degli utenti nell’ ambizioso progetto di Open Insurance in cui la condivisione è la parola chiave che deve necessariamente essere affiancata a “protezione”. 

Tags: InsurTech, insurance, News, Innovazione, Open Insurance, cybersecurity

CREA Team
CREA Team––>

CREA Semplifica il lavoro di tutti gli intermediari assicurativi dalla gestione del portafoglio clienti, alla personalizzazione delle garanzie, alla gestione amministrativa fino alla ricerca dei prodotti assicurativi più competitivi e sicuri per i tuoi assicurati. CREA offre una soluzione completa e pratica per gli intermediari professionali assicurativi che consente di ridurre i costi ed aumentare la produttività.