Tutto quello che vuoi sapere nel mondo InsurTech

Il consumatore non conosce l’offerta digitale

1-nov-2022 12.00.00 / by CREA Team

Tanto è stato svolto negli ultimi anni per migliorare l’offerta assicurativa, per mettere il consumatore al centro, per andare incontro alle sue esigenze e per fargli avere tutto a portata di mano, disponibile con un click, allora cos’è che ancora frena la rapida ascesa che dovrebbe verificarsi dopo l’avvento del digitale nel settore assicurativo? Cosa impedisce il boom dell’offerta digitale. 

 

_NEWS (1)-1

 

Ci troviamo di fronte ad uno di quei rari casi in cui la sostanza da sola non è bastevole ma necessita di essere accompagnata dall’apparenza. Infatti, l’offerta assicurativa è di qualità e il cliente è pronto ad accoglierla ma non la conosce, non conosce la concreta possibilità dell’esistenza di un’offerta disegnata su di lui e che possa rispondere ai suoi bisogni. 

I dati che emergono da una recente ricerca di IIA – Italian Insurtech Association, realizzata in partnership con Vite Sicure, Reale Mutua e I-arena, sono rivelatori di questa realtà ed evidenziano proprio la nostra tesi sopra citata.  

Nonostante il 47% di chi ha acquistato una polizza nell’ultimo anno, il 73% dei consumatori si assicura rivolgendosi ancora a intermediari di fiducia, mostrandoci un quadro in cui il consumatore preferisce canali di vendita tradizionali a quelli digitali. 

Che cosa ci manca, dunque, per raggiungere il nostro obbiettivo? Per fare il vero boom che ci aspettavamo? L’offerta non è adeguata alla domanda, nè in termini di dimensioni che di completezza: il 65% di chi ha comprato una polizza digitale ritiene che manchino sul mercato soluzioni digitali per ambiti quali salute, infortunio alla persona, viaggi e mobilità.  

“I canali digitali di vendita devono rappresentare anche uno strumento chiaro di formazione ed educazione del consumatore-acquirente”, commenta Simone Ranucci Brandimarte, Presidente di IIA. “Da questo punto di vista l’offerta attuale non è sufficiente per rispondere alla domanda digitale del consumatore: è necessario che evolva in dimensioni e tipologie di prodotti (polizze pay per use, parametriche, on demand, ecc…) che possono essere distribuite in modalità diretta, embedded o tramite le reti di intermediari”. (source: www.insuranceup.com) 

Cosa possiamo dedurre da questa ricerca? Che come in tutto, anche l’occhio vuole la sua parte e pensare di proporre un’offerta assicurativa innovativa senza sponsorizzarla adeguatamente equivale a non averla creata affatto.  

 

Tags: insurance, News, consumatore digitale

CREA Team
CREA Team––>

CREA Semplifica il lavoro di tutti gli intermediari assicurativi dalla gestione del portafoglio clienti, alla personalizzazione delle garanzie, alla gestione amministrativa fino alla ricerca dei prodotti assicurativi più competitivi e sicuri per i tuoi assicurati. CREA offre una soluzione completa e pratica per gli intermediari professionali assicurativi che consente di ridurre i costi ed aumentare la produttività.